Un potente strumento per la nostra produttività.
15 Ottobre 2018
Non ho tempo per avere più tempo
5 Febbraio 2019

Scusa… hai 1 minuto?

Quante volte hai sentito questo domanda? E poi, è stato veramente solo 1 minuto?

Le interruzioni interrompono il nostro lavoro, ci tolgono la concentrazione che avevamo raggiunto e rendono più difficile ripartire. E’ possibile ridurle, ma non eliminarle completamente. Di seguito ti voglio dare qualche suggerimento per gestirle al meglio. 

1. Pensa alle persone con cui ha più interazioni, pensa a chi ti interrompe o chi tu interrompi di più e per ognuna di queste tieniti pronta una lista delle cose di cui devi parlare. In questo modo, quando avrai la possibilità di parlare con una persona, potrai affrontare tutti gli argomenti che ti sei segnato ed evitare successive interruzioni.

2. Quando vieni interrotto (oltre ad “approfittare” dell’occasione e utilizzare la lista di cui ho appena scritto) puoi chiedere a chi lo ha fatto: “ci sono altre cose di cui vorresti parlarmi?” In questo modo puoi evitare di essere eventualmente interrotto dalla stessa persona dopo poche ore. Meglio 10 minuti tutti insieme, che 1 minuto più volte al giorno!

3. Se sei nella possibilità di farlo, definisci dei momenti della giornata in cui non vuoi essere disturbato e altri in cui puoi esserlo (ad esempio, lasciando la porta del tuo ufficio chiusa o aperta). In alternativa, prova ad andare in ufficio mezz’ora prima dei tuoi colleghi qualche giorno…!

4. Organizza uno o più appuntamenti giornalieri con le persone con cui collabori, in cui vi parlate utilizzando la lista di cui ho scritto. Negli altri momenti del giorno sarai così più tranquillo di non essere disturbato, a meno di urgenze.

Qual è la tua esperienza? Adotti altre “strategie” per gestire le interruzioni?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *